Ascoltare i bambini

Luigi Cancrini
 

Il 17 maggio all’Exmè abbiamo ospitato col consueto piacere Luigi Cancrini, che ha presentato il suo ultimo libro Ascoltare i bambini - Psicoterapia delle infanzie negate, cinque storie raccontate in prima persona dai bambini che le hanno vissute.

E’ stata una bella occasione per parlare del diritto di ogni bambino in comunità di seguire il giusto percorso psicoterapico prendendo spunto da vite vere, vissute fino in fondo nella loro precoce e dolente crudezza, raccontate dall’autore con le parole di chi si accosta con rispetto alla sofferenza per studiarla e trovare le leve per combatterla con metodo e amorevolezza, scienza e profonda umanità: «In modo analogo a quello dei numeri, dei quanti e degli atomi, il mondo delle emozioni scomposte dalla sofferenza è un mondo di cui è possibile percepire, riconoscere e raccontare la regolarità e ricomporre l’armonia. Anche la mente e il cuore degli esseri umani possono essere oggetto di una riflessione e di una ricerca scientificamente fondata, i cui risultati sono verificabili e ripetibili. Lavorare con altri bambini maltrattati sarà più facile per chi avrà saputo ascoltare la lezione di Hillary, Diego, Michele, Ruggero e Pamela. Questo almeno è il sogno che gli anni, tanti ormai, non mi impediscono ancora di sognare».

Tra le molte e belle parole condivise da Luigi Cancrini ce ne sono state anche per noi: «Chi si prende cura oggi dei bambini maltrattati o comunque infelici - ha affermato lo psichiatra - dovrebbe sempre preoccuparsi di dare loro l’ascolto giusto, su cui sarebbe giusto basare poi l'intervento. Come si fa in Domus de Luna».

Possiamo solo ringraziarlo, conservare come un dono prezioso questo suo pensiero e usarlo come spinta a fare ancora di più e meglio.

 

Aiutaci anche tu. Dona subito!