L'orrore della pedofilia on line: a rischio le bambine tra i 6 e i 9 anni


 

Prosegue senza sosta la quotidiana azione di contrasto alla pedofilia on line di Telefono Arcobaleno: nel mese di gennaio sono stati 5.390 i siti a contenuto pedopornografico individuati e segnalati, la maggior parte dei quali ospitati da Internet Service Provider europei.

 

Nella classifica mensile per Paese sono gli Stati Uniti i primi per diffusione di pedopornografia, seguiti da Olanda, Germania e Russia.  È quanto emerge dal rapporto mensile sulla pedofilia on line diffuso oggi dall’Osservatorio Internazionale di Telefono Arcobaleno.

I dati raccolti a gennaio, nel corso dell’attività di monitoraggio del web, evidenziano, inoltre, che maggior parte delle vittime del mercato criminale della pedofilia on line sono bambine di età inferiore ai 10 anni; in particolare è la fascia di età compresa tra i 6 e i 9 anni ad essere più frequentemente rappresentata.

Leggi l'ultimo report.



www.telefonoarcobaleno.org

../aiutaci anche tu. Dona subito!